Hasselblad X1D II 50C
Hasselblad X1D II 50C

Hasselblad on demand

Cinquanta milioni di pixel veloci, pratici e maneggevoli racchiusi nella serie II della nuova Hasselblad X1D II 50C, la mirrorless “medio-formato”, creata seguendo le richieste dei fotografi, che porta la fotografia di studio fuori dallo studio.

+

Il cuore della X1D II 50C è il sensore CMOS da 50 megapixel – che misura 43,8×32,9mm – unitamente al software che gestisce la cattura delle immagini con una gamma dinamica di 14 stop, è in grado di non perdere nemmeno un pixel anche nella situazione di scatto più critica, ad esempio un controluce in esterni. 
Hasselblad Natural Colour Solution (HNSC) è la tecnologia implementata nella scheda madre capace di restituire colori fedeli all’occhio umano, che il fotografo ritrova nel file RAW a 16bit o nel JPEG oggi a piena risoluzione. La nuova Hasselblad X1D II 50C deriva dalle richieste ricevute da numerosi fotografi che sentivano la mancanza delle seguenti caratteristiche.
Velocità nella fotografia in esterni, accensione rapida, refresh nel mirino elettronico oggi a 60fps,ridotto shutter lag (il ritardo tra uno scatto e l’altro), assieme al black out time (il ritardo di visualizzazione dello scatto sul display posteriore), scatto in sequenza. Praticitàper una completa gestione touch di tutte le impostazioni di scatto, attraverso il display esterno (ora a una risoluzione di 1024x768pixel pari a 2,36M punti) con un’interfaccia UI essenziale, che mostra chiaramente al fotografo tutte le regolazioni. Le regolazioni di scatto, come da richiesta di molti professionisti, sono visualizzate anche nel mirino elettronico OLED con risoluzione che arriva a 3,69 milioni di pixel e un ingrandimento dell’immagine di 0,87x. Touch anche per l’AF con una messa a fuoco a sfioramento sempre sul display posteriore.
Praticità che ritroviamo nella presenza di un doppio slot per due schede di memoria SD (nello standard UHS-II il più veloce), che possiamo utilizzare per un back-up o come doppio spazio di registrazione. Praticità anche nella nuova gestione della carica della batteria, provvista di un doppio blocco di sicurezza all’apertura dello sportello per evitare cadute accidentali. Oltre che a rete la batteria può essere ricaricata via USB da un power-bank.
Maneggevolezza è la caratteristica che qualifica una mirrorless. A partire dal peso, in 650 grammi il corpo macchina della Hasselblad X1D II 50C racchiude manovrabilità e praticità (…)

La versione completa dell’articolo è disponibile su “Fotografare” #4 Agosto-Settembre 2019